• We love SPORT
Gruppo Premiazioni 2

Storie di solidarietà, di integrazione e di sacrificio, gesti semplici, coraggiosi e tante iniziative dedicate alle realtà disagiate che senza il racconto da parte dei media non si verrebbero mai a conoscere. Un solo denominatore comune: lo sport, un’ottima palestra di vita e motore scoppiettante di emozioni, capace di valorizzare le potenzialità di chi lo pratica. Si confermano questi i valori e i temi protagonisti della II edizione del Premio giornalistico “Estra per lo Sport: raccontare le buone notizie”, promosso da ESTRA S.p.A, multiutility a partecipazione pubblica, in collaborazione con USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) ed SG Plus Ghiretti & Partners, che anche quest’anno ha ottenuto un grande successo di partecipazione con ben 140 iscritti.

Il Premio Estra nasce nell’ambito delle attività di responsabilità sociale dell’azienda che in termini di risorse immesse nelle iniziative territoriali, vale oltre 1,3 milioni di euro. Il binomio sport e impresa, in particolare, rappresenta un elemento fondamentale nelle strategie di comunicazione del Gruppo Estra che punta sulla comunione di valori che avvicinano l’azienda allo sport, ovvero: spirito di gruppo, gioco di squadra, responsabilità e correttezza. È pari a 201 milioni di euro il valore aggiunto territoriale, comprendendo la ricchezza distribuita ai fornitori del Centro Italia.

Seguendo questa linea, per il secondo anno consecutivo, il Premio Estra ha voluto dare un supporto nell’adempimento dell’attività giornalistica ai professionisti ed ai pubblicisti regolarmente iscritti all’Ordine di categoria e, novità della II edizione, anche ai praticanti delle Scuole di Giornalismo, che hanno espresso al meglio il valore di promozione sociale e di agenzia educativa dello sport.

Questa mattina, ad aprire la Cerimonia di Premiazione, ospitata nella Sala Consiliare del Comune di Prato, è stato Francesco Macrì, Presidente di ESTRA S.p.A, affiancato dai membri della giuria e da importanti rappresentanti delle Istituzioni politiche e sportive, tra cui Matteo Biffoni, Sindaco di Prato, Simone Faggi, Vice Sindaco di Prato con delega allo Sport, Giancarlo Antognoni, club manager dell’ACF Fiorentina, Matteo Betti, campione paralimpico di scherma, Maurizia Cacciatori, storica capitana della Nazionale di pallavolo e Gabriele Detti, campione olimpico e mondiale di nuoto.

Tre i Premi Speciali assegnati dalla Giuria: “Alla Carriera” a Gianni Minà, giornalista, documentarista e scrittore, “Donna di Sport” ad Emanuela Audisio, giornalista de “La Repubblica”, e “Premio Redaelli” a Giovanni Marrucci, praticante della Scuola di giornalismo Walter Tobagi di Milano.

Tra i numerosi candidati i giurati hanno selezionato i vincitori per ciascuna categoria “Televisione e radio”, “Carta stampata” e “Web e blog” per i media a valenza nazionale e territoriale delle regioni Toscana e Marche:

  • Carta stampata nazionale – Emanuela Zuccalà, Avvenire
  • Carta stampata locale – Stefano Rispoli, Corriere Adriatico
  • Web e blog nazionale – Giampaolo Visetti, Larepubblica.it
  • Web e blog locale – Luca Boldrini, Lanazione.it
  • Televisione e radio nazionale – Daniele Morgera, Radio Rai
  • Televisione e radio locale – Matteo Borsi, Radio Siena TV

Le due Menzioni d’Onore sono state assegnate a Giovanni Ciappelli di Radio Toscana, per la realizzazione del servizio sulla società calcistica fiorentina San Michele – Cattolica Virtus, che ha accolto una squadra di calcio composta interamente da migranti provenienti da diversi Paesi, e a Giampiero Casale, un riconoscimento a Special Olympics che quotidianamente lavora per dare nuove opportunità a tanti ragazzi speciali.

La prima parte della mattinata, in presenza di alcune classi dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “A. Gramsci – J.M Keynes”, è stata dedicata all’incontro “La Comunicazione Sportiva al tempo dei Social”, un confronto ed una condivisione sui profondi cambiamenti dovuti all’introduzione delle nuove tecnologie, come l’arrivo di internet e l’avvento dei social network, che hanno mutato alcuni aspetti del giornalismo e hanno evidenziato nuovi meccanismi del fare informazione. Sono intervenuti relatori d’eccezione come: Marcel Vulpis, Direttore Sporteconomy; Alessandro Ferrari, Responsabile dell’area comunicazione e relazioni esterne ACF Fiorentina; Gabriele Detti, campione olimpico e mondiale di nuoto; Brazo Crew, Youtuber con oltre 750mila iscritti al proprio canale.